I veri amici dell'uomo ...

Il Gatto Persiano

Scritto da G. • Mercoledì, 1 gennaio 2014 • Categoria: Razze feline


Il gatto persiano è stato selezionato da circa un centinaio di anni ed è considerato una fra le più belle e pregiate razze, tanto che vengono appositamente organizzati concorsi di bellezza ed esposizioni.

È il gatto domestico per antonomasia.
Originario dell'Asia Minore, i primi esemplari furono portati in Europa nel 1626 da Pietro Della Valle. Si trattava però di un gatto a pelo corto.
Alla razza fu dato il nome di gatto d'angora o anche gatto francese, dato che era il gatto della nobiltà d'Oltralpe.

Successivamente il gatto iniziò a diffondersi in Inghilterra e venne incrociato con una varietà di gatti più piccoli e tarchiati e col pelo lungo proveniente dalla Persia (odierno Iran) e venne creata la razza persiana. 

Il carattere di questo gatto è pacifico, molto tranquillo, e molto affettuoso, mai aggressivo. E’ molto adatto alla vita casalinga e agli ambienti domestici. I suoi movimenti sono sempre graziati ed è considerato molto adatto alla compagnia sia per i bambini che per gli anziani.

Il suo corpo, dal portamento aristocratico e flemmatico, è sodo e massiccio; ha le zampe corte e tozze e i piedi arrotondati e larghi. Il suo muso è arrotondato e si presenta schiacciato, col naso infossato e con grandi occhi tondi molto colorati ed espressivi, le cui tonalità variano dall'arancio all'azzurro, al verde, al blu, con qualche eccezione per alcuni che possono avere un occhio arancio e uno blu. Ha orecchie piccole.

Dotati di carattere docile e pacifico, i gatti persiani sono molto affettuosi e particolarmente adatti alla compagnia. Non necessitano di grandi spazi in quanto passano la maggior parte del giorno spostandosi flemmaticamente da una stanza all'altra dormendo su ogni divano o poltrona di casa.

Il gatto persiano richiede molta cura per via del suo lungo pelo: infatti va pettinato tutti i giorni e i suoi occhi puliti giornalmente per via della copiosa lacrimazione causata dalla conformazione del suo naso infossato che non gli permette lo scarico del muco.

Non teme la solitudine e quindi può essere lasciato solo anche da coloro che trascorrono molto tempo fuori, ma desiderano una tenera e affettuosa compagnia al loro ritorno.

6885 hits
Tags:
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA